Preservare la nostra terra

Salvaguardare la natura

Proteggere la popolazione

L’iniziativa in breve


20 percento. Questo è il traguardo dell’iniziativa ”Basta con la costruzione sfrenata di abitazioni secondarie!”. La percentuale di abitazioni secondarie in un comune non dovrebbe superare il 20%. Se l’iniziativa viene accettata, laddove questa percentuale è già più alta, entra in vigore il blocco della costruzione di abitazioni secondarie. Ci vogliono misure severe. Le località di vacanza non devono più proliferare nelle nostre montagne.

Le abitazioni secondarie esistenti possono però rimanere, anche nei comuni con una percentuale di abitazioni secondarie superiore al 20%. Non devono né venir trasformate né restaurate o demolite.

Niente più edifici disabitati, niente più edilizia selvaggia, niente più proliferare dell’edilizia che rende tutto troppo caro, inducendo la polazione locale ad abbandonare il proprio paese.

Sì all’iniziativa “Basta con la costruzione sfrenata di abitazioni secondarie!” dell’11 marzo 2012.